Ritratto di Tania

Ritratto veloce di questa splendida ragazza lettone, eseguito con acrilico digitale su Corel Painter.
Esercizio tecnico di studio, anche in questo caso partendo da un fondo scuro con successiva sovrapposizione di toni chiari.
Quick portrait of this beautiful latvian girl, performed with digital acrilic on Corel Painter.
Technical exercise etude, even in this case, starting from a dark background with a following overlapping of lighter shades.

I colori del Jazz – Claudio Savoldi al “Cost”

Semplice esercizio tecnico. Veloce raffazzonato, informale e spontaneo, come un’improvvisazione jazzistica. Semplice gioco sui colori delle luci e dei riverberi, nelle caratteristiche atmosfere che le serate jazz possono regalare.
Qui ritratto Klaus Savoldi Bellavitis al Cost di Milano.
Simple technical exercise. Quick, sketchy, informal and spontaneous, just like a jazz improvisation. Simple game of colors, lights and reflections in such a typical atmosphere that just jazz evenings can give.
Portrayed here, Klaus Savoldi Bellavitis at the Cost, Milan.

 

Cliccare sull’immagine per vederla a dimensione intera.
Click on image to enlarge.

Caricatura Airbus A319 Lufthansa Italia

Eccoci con l’ultima “fatica aeronautica” di cui sono particolarmente orgoglioso.
Tra i tanti amici piloti che conosco, alcuni di loro si distinguono per l’essere grandi amici e piloti molto in gamba! Uno di questi ha di recente iniziato a volare per Lufthansa Italia, motivo per il quale mi è stato commissionato un “Adesivo” che avesse come protagonista un disegno basato sugli stessi principi caricaturali del molto apprezzato Dornierino 328 che realizzai nel 2007.
Here we are with the last “aeronautical effort”, which I am particularly proud.
Among many pilots that I know, some of them are characterised in being very good friends an very skilled pilots! One of them, has recently start flying for Lufthansa Italia, and for that reason I was commissioned a sticker with a main character based on the same caricature’s stylish features of my well appreciated little Dornier 328, done in ’07.

Oggi è toccato a questo “piccolo” di casa Airbus, la cui lenta e travagliata realizzazione ha portato ad un risultato davvero soddisfacente.
I problemi principali sono nati dalla particolare e poco intuitiva forma della sezione anteriore di fusoliera e del windshield, due tra elementi principali che meglio definiscono i tratti somatici della famiglia “tre-e-venti” e dei suoi derivati. Le “family communalities” ovviamente non finiscono qui, e una volta “sgrossata” la forma principale, ho potuto dedicarmi a particolari di tipico stampo “airbussiano”, quali: l’ala coi suoi distintivi flaps, slats e winglets; gli attacchi delle gondole con le nacelle Aermacchi; la forma della deriva che ho scolpito a bestemmie assieme alla sezione posteriore di fusoliera; i carrelli etc…
Al termine della modellazione, col colore ho potuto poi decorare alcuni particolari sopra le masse, come le nervature sul radome, le prese statiche, gli oblò e le rispettive porte.
Insomma un lavoraccio, anche se niente in confronto al dover impostare graficamente l’adesivo. Cosa non semplice per uno che è illustratore e non grafico.
Today is the turn of this little Airbus “poppy”, with a long and tricky making process that led me to a very satisfactory result.
The main problems were related to the very particular and unintuitive shape of the forward fuselage section and the windshiel. A couple of elements that better define the esthetic features of the 320’s family. Obviously, the “family communalities” are not just them, and once I “roughed” the main shape, I was able to work on a typical Airbus details, like the wing, with his distinctive kind of flaps, slats and winglets; the engine strut with Aermacchi’s nacelle; the undercarriage, etc…
At the end of the “molding” process, with colors, I could decorate details over the body, like the radomes stripes, static probes, windows and relative doors.
In short, hard work, even if not so hard compared to the graphic set-up of the sticker. Not easy for someone who is an illustrator and not a graphic designer.

Il disegno di base è realizzato con una micromina 2B su foglio bianco, seguito da scansione e successiva colorazione ad acrilico su Corel Painter.
La grafica per l’adesivo è stata realizzata con Adobe Illustrator e Photoshop, mentre la gif animata è stato montata con Adobe ImageReady.
The basic sketch, was realised with a mechanical pencil 2B on paper and coloured in acrilic digital painting with Corel Painter.
The graphic artwork was realised with Adobe Illustrator and Photoshop, while the animated gif, was made in Adobe ImageReady.

© Diego D’Aquila

Cliccare sulle immagini per vederle a dimensione intera.

Disegno A319

Gif animata

Adesivo